Il vero Pinguino si è estinto?

Pinguinus impennis (Linnaeus, 1758), detto Grande Alca o Alca impenne, la sola specie del genere Pinguinus, era un grosso uccello, estintosi a metà del 19° secolo, che viveva in colonie sparse lungo le coste del Nord Atlantico. La sua distribuzione andava dal Canada, attraverso la Groenlandia e l’Islanda, alle Isole Faroe, Irlanda, Regno Unito e Danimarca. L’ultima coppia di Pinguini viventi è stata uccisa sul’Isola di Eldey, in Islanda, nel 1844, e l’ultimo avvistamento di un singolo esemplare risale al 1852, vittima di una spietata caccia da parte dell’uomo per le piume, le carni, il grasso e l’olio.
Gli uccelli da noi comunemente chiamati “Pinguini” appartengono invece al genere Spheniscus, ma il nome comune deriva proprio dalla somiglianza con la Grande Alca, e dal termine bretone penngwen (“testa bianca”) che la identificava. I più comuni sono il Pinguino Imperatore (Aptenodytes forsteri) e il Pinguino Reale (Aptenodytes patagonicus), appartenenti però al genere Aptenodytes. Il genere Spheniscus comprende invece il Pinguino delle Galapagos (Spheniscus mendiculus), il Pinguino di Magellano (Spheniscus magellanicus) e altri meno noti.

Antonio Giacoletti.

Fonte immagini: Wikipedia